Selezione della Migliore Cannabis Light Online

La Canapa Light legale al 100% con libera vendita in Italia; contiene valori di THC inferiori ai limiti di legge e valori di CBD altamente benefici.Nel nostro Shop sono presenti soltanto selezioni delle migliori qualità di Cannabis light destinate a grossisti e privati.

Le infiorescenze di cannabis light da noi vendute sono caratterizzate da un alto contributo di CBD e sono prodotti non idonei alla combustione, ad essere inalati e/o ingeriti. La legge 242/2016 non prevede l’utilizzazione delle infiorescenze per usi diversi da quelli espressamente stabiliti nella legge. Vietata la vendita ai minori di anni 18!

Vendita all’ingrosso di Cannabis Light

Sei un rivenditore? Gestisci un negozio o rifornisci distributori automatici di marijuana light? Iscriviti qui come rivenditore per vedere i prezzi all’ingrosso.

100% Legali

I prodotti venduti in questo sito sono 100% legali. In Italia la cannabis light è acquistabile purché contenga livelli di THC nei limiti dettati dalla legge n. 242/2016. Anche nel nostro paese è finalmente legale acquistare marijuana leggera!

100% Naturali

I prodotti venduti in questo sito sono coltivati per mezzo di metodologie agricole all’avanguardia. Il periodo di crescita di queste varietà di semi è abbastanza veloce, e va dalle 8 alle 10 settimane al massimo.

Alta qualità

I prodotti venduti in questo sito sono curati nei minimi dettagli per garantire sempre la massima qualità e purezza. Le infiorescenze di Cannabis light sono una selezione delle migliori varietà prodotte nel periodo!

Spedizione Rapida

24 ore per i piccoli ordini,
36/48 ore per grandi quantità (ingrosso)

Massima riservatezza

Gli imballaggi sono realizzati per garantire la massima riservatezza.

Pagamenti accettati

Bonifico Bancario, ( consegna in 24/48 ore dalla ricezione del bonifico )

Pagamento alla consegna in contrassegno con una maggiorazione di € 7,00 ( consegna in  24/48 ore dall’ordine )

Il CBD, questo sconosciuto

Il THC (Tetraidrocannabidiolo) ed il CBD (Cannabidiolo) sono i due principali “cannabinoidi” di cui è provvista la Cannabis.

La pianta di canapa è composta da oltre 80 cannabinoidi  e oltre 390 altri principi attivi. Tra i cannabinoidi, quelli più importanti sono il THC, (tetraidrocannabinolo) e il CBD, (cannabidiolo). Il THC è il cannabinoide che va tenuto sotto la soglia consentita per legge, mentre il CBD, è il principio attivo in grado di alleviare e ridurre gli effetti provocati dal THC. Il CBD non rientra tra i principi attivi vietati dalla legge, è legale e, come vedremo, ha anche rilevanti proprietà salutari. Si tratta di una piacevole riscoperta scientifica, recentissima, la cui scoperta, sappiamo, va fatta risalire a migliaia di anni fa.

Il THC (delta 9 tetracannabidiolo) in alte percentuali é vietate dalla legge Italiana. Si tratta del cannabinoide più conosciuto della canapa ed é anche il principio attivo che cagiona gli effetti psicotropi tipici della marijuana. Il CBD, al contrario, produce effetti molto diversi rispetto il THC. Numerosi studi scientifici dicono che il CBD è un “cannabinoide” dai molteplici effetti positivi. Nella medicina ( che non ha nulla a che vedere con i prodotti da noi venduti ) viene  impiegato contro la schizofrenia, i disturbi d’ansia, le depressioni, i mal di testa, le infiammazioni ed in tante altre forme patologiche.

Il CBD è legale? Il CBD (Cannabidiolo) è una sostanza presente nella “cannabis” in quantità variabile, i cui principi attivi, come detto, sono di assoluto benessere per l’uomo. A differenza del THC che è il principio attivo della canapa responsabile degli effetti psicotropi che questa provoca, Il CBD non ha controindicazioni, quindi è perfettamente legale e non ha limiti di concentrazione massima.

Chi assume “cannabis light” contro le indicazioni d’uso consentite, ( uso tecnico e da collezione) deve essere consapevole che i valori di THC, seppur consumata in quantità minime, lasciano traccia nel sangue.

Riassumendo, possiamo dire che il CBDed il THC, hanno proprietà molto interessanti, a dire della scienza, e l’uso attraverso la combustione comunque è il più dannoso per l’organismo. Le tracce di queste sostanze, rimarranno per un certo periodo di tempo nell’organismo di chi le “consumerà”. Quando acquistiamo cannabis light è bene essere al corrente che stiamo acquistando un prodotto da collezione, non adatto alla combustione, ad essere inalato o ingerito. Ogni utilizzo diverso da quanto stabilito dalla legge è a carico dei trasgressori.

Cannabis Light

La “Cannabis light“, detta anche “marijuana leggera”, è la varietà di erba che contiene valori di THC consentiti e regolamentati dalla legge n.242/2016.

Il basso valore di THC consente a questa tipologia di marijuana di non essere classificata tra le sostanze stupefacenti e quindi proibite dalla legge, ma, al contrario, di essere considerata come un prodotto “industriale” finalizzato ad una molteplicità di usi. In Italia la ”marijuana light” è venduta legalmente con l’avvertenza che il prodotto “non è idoneo alla combustione”, per cui è vendibile solo per collezione o come una sorta di souvenire.

La “marijuana light” sono genetiche ottenute in laboratorio dalle migliori varietà di canapa e la si può acquistare liberamente da chiunque abbia compiuto i 18 anni di età. Nella marijuana leggera i valori di Tetracannabidiolo (THC) devono rimanere compresi tra lo 0,2% e lo 0,6%. La consistenza, il profumo ed il colore sono le medesime di quella “originale”, con la sola differenza che l’acquisto di questa varietà non va la contro la legge.

Quello della “marijuana leggera legale” è una vera e propria rivoluzione, economica, industriale e sopratutto riteniamo sociale. La creazione di nuove genetiche di Canapa, ottime per qualità e con bassissime concentrazioni di THC, sta aiutando il comparto agricolo della canapa a riemergere dopo troppi anni di latenza.

LA CANNABIS LIGHT E’ LEGALE PERCHE’ IL THC E’  INFERIORE ALLO 0,2%
IL CBD HA PROPRIETA’ SALUTARI E NON HA LIMITI

La “marijuana light” non ha controindicazioni, è legale (legge 242 del 2016), non fa male e la si può comprare online o nei negozi liberamente! Unica avvertenza rivolta agli acquirenti è quella circa la destinazione d’uso del prodotto. Le infiorescenze di Canapa Light si possono comprare al solo scopo di utilizzare il prodotto per fini di ricerca, per uso tecnico, per farne collezione o per qualsiasi altro utilizzo che preveda l’assunzione da parte dell’uomo sotto qualsiasi forma. Il prodotto non è idoneo alla combustione, non  si adatta al consumo alimentare o farmaceutico. Da tenere assolutamente lontano dalla portata dei bambini. Vietata la vendita a chi non ha ancora compiuto i 18 anni.

La Cannabis Light è una tendenza passeggera?

La “cannabis light” è un fenomeno di carattere sociale prima ancora che finanziario, un giro di affari notevole e un’opportunità concreta accolta favorevolmente da migliaia di imprenditori, attesa sopratutto da appassionati. Ora che la cannabis light è legale e acquistabile su internet o nei tabaccai, le persone hanno la certezza di trovare sempre un prodotto di qualità con alte concentrazioni di sostanze, quali per esempio il CBD.

Sarà una moda, una tendenza passeggera o una provocazione del momento, però a noi quello della cannabis light legale venduta liberamente nei negozi online o nei grow shop su strada sembra un fenomeno di notevole portata. La Cannabis Light è ormai un prodotto in commercio in Italia già dal 2016 e, la cosa è certa , sono sempre di più i siti internet e i grow shop che per poche decine di euro vendono confezioni di erba legale con pochissimo contenuto di THC. Nella cannabis light, è bene ribadirlo, il THC è meno dello 0,2%, quindi il prodotto è considerato legale e conforme alle norme di legge. Ricordiamoci sempre che stiamo parlando di prodotti per uso tecnico e non adatti alla combustione (non si possono fumare, inalare o ingerire). Inoltre le infiorescenze non vanno separate dalla confezione d’origine.

Fenomeno mediatico o di tendenza, quel che è certo che oggi non si parla d’altro che di  marijuana legale, da acquistare liberamente online o nei negozi specializzati.
Se quello dello shopping online è qui da noi, in Italia, un fenomeno relativamente nuovo ed in costante incremento, in altri paesi sono anni ormai che le persone fanno acquisti su internet direttamente da casa o dall’ufficio.
Sta di fatto che il 2017 ha visto gli italiano sempre più impegnati a fare acquisti online, e tra la lista dei prodotti acquistati online fa la sua comparsa l’erba legale, quella con un contenuto di THC inferiore allo 0,2% (tollerabilità fino allo 0,6%), L. 242/16  .

Cannabis light riferimenti normativi

La normativa di riferimento per quanto riguarda la produzione e la vendita di infiorescenze di cannabis light sono le seguenti:

Circolare del Mipaaf e reg. ce n.1112 del 2009.
Legge 242 del 2 Dicembre 2016.
Circolare del Mipaaf del 23 maggio 2018.

La marijuana legale è ormai dappertutto

Quello dell’uso della marijuana ad uso ricreativo è in molti paesi (compreso ovviamente il nostro) un concetto ancora fortemente osteggiato dai molti (troppi) protezionisti del proibizionismo. Questo, però, fino a quando l’industria biogenetica non ha creato in laboratorio esemplari di marijuana qualitativamente simili al ceppo di partenza ma depotenziate del contenuto di THC . Da questo momento in poi è in corso una vera e propria rivoluzione nel mercato della marijuana, tanto che ora l’erba legale è sulla bocca di tutti.

In Italia è possibile acquistare erba legale in uno dei tanti shop online (negozi su internet che spediscono direttamente a casa) oppure nelle tabaccherie specializzate o rivolgersi direttamente ai grossisti di canapa. Si può acquistare marijuana legale sfusa o in singole confezioni purché il prodotto non evidenzi valori di THC più alti rispetto a quelli stabiliti nella legge 242/2016 (in Italia il contenuto di THC è fissato a 0,2% e tollerabilità fino a 0,6%).

Proprio il THC, infatti, è il principale responsabile degli effetti provocati dalle droghe, quegli effetti che portano confusione e alterazione della realtà.
L’erba light, invece, non ha livelli di THC tali ( per chi ne facesse un uso che noi sconsigliamo ) da portare ad alterazioni sostanziali nello stato psico-fisico delle persone. L’erba light è legale e la si può comprare liberamente online in uno dei tanti shop che trattano prodotti simili.

La legge italiana non contempla tra i possibili usi della cannabis light quello dell’utilizzo “ricreativo”, ossia non è contemplata la possibilità che questa possa essere usata per combustione o per uso alimentare.

L’erba leggera sta prendendo sempre più fette di mercato, e per molti questo è un bene, nella misura in cui vengono tolte risorse economiche alle organizzazioni criminali. In ogni caso ricordiamoci sempre che la cannabis light è un prodotto per uso tecnico e non adatto alla combustione.

Perché la cannabis light viene chiamata erba legale?

Si chiama erba legale, altrimenti detta marijuana leggera o canapa light, ed è uguale in tutto e per tutto alla marijuana tradizionale. L’unica differenza tra l’erba legale, detta “light”, e la marijuana classica, risiede nel livello di THC (tetracannabidiolo) in essa contenuto.
La marijuana light ha le stesse identiche caratteristiche chimiche della cannabis (terpeni, cannabinoidi, e altre sostanze), ad eccezione del THC che deve stare sotto lo 0,6%.
Il THC, sappiamo, è il principio attivo della marijuana responsabile degli effetti psicotropi che questa provoca nell’uomo. Per la legge tale contenuto non deve superare lo 0,2%, e solo oltrepassando lo 0,6% si può parlare ufficialmente di una sostanza stupefacente.

L’erba light è legale perchè i limiti di THC sono al di sotto di tale soglia, e quindi il prodotto è liberamente vendibile. Il profumo e l’aroma sono gli stessi della marijuana “vera”, quella illegale con valori di THC fuori dalla legge. L’erba legale viene coltivata liberamente in Italia, in Olanda, in Svizzera ed in tanti altri stati europei.

La cannabis light è venduta per farne un uso tecnico o da collezione.

In termini di legge l’erba leggera é considerata assolutamente legale, sia quanto concerne la coltivazione e la produzione, sia per quel che riguarda la vendita delle relative infiorescenze essiccate. Il ministero dell’Agricoltura (Mipaaf) ha ribadito le indicazioni già espresse nella legge 242/16. La normativa vigente regolamenta la coltivazione e l’utilizzo della canapa sativa (la stessa varietà della marijuana light legale) purché questa abbia livelli di THC compresi tra lo 0,2% e lo 0,6%.

La legge recita che la canapa sativa può essere coltivata e venduta, per attività didattiche, di ricerca, per applicazioni in campo edile e altri usi. Nella legge 242/2016 (circolare Mipaaf 25.05.18) non si parla di coltivazione della canapa per uso ricreativo, ovvero per combustione, ma si fa espressamente riferimento alla vendita delle infiorescenze, a patto che il prodotto non venga usato per scopi diversi da quello per cui viene coltivato.

Ecco quindi che su ogni confezione di cannabis light venduta online o nei negozi specializzati c’è scritto semplicemente, “prodotto non adatto alla combustione”, per ribadire il concetto che la vendita è consentita al solo scopo collezionistico.

Libera coltivazione e libera vendita della marijuana leggera

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha recentemente ribadito che la coltivazione di canapa light (l’erba legale) è consentita senza bisogno di autorizzazione. L’autorizzazione, ribadisce ancora il Ministero, è sempre necessaria per la coltivazione di cannabis ad alto contenuto di THC. Le piante di canapa light, invece, si possono comprare o crescere in casa, a scopo florovivaistico e per uso ornamentale, senza bisogno di autorizzazione.

Questo significa che la marijuana light (quella a basso tenore di THC) può essere coltivata ed acquistata, ma che il prodotto non è destinato alla combustione ne tanto meno per uso alimentare. Il livello di THC presente in tutte le infiorescenze, di qualunque tipologia o formato, è perfettamente conforme ai limiti stabiliti dalla legge. Tetralight vende solo prodotti di qualità legali e certificati.

L’erba legale è venduta online e nei negozi tra i 10 ed i 20 euro al grammo. Se consideriamo il fatto che stiamo acquistando un prodotto legale coltivato con cura per 100/120 giorni in serre o in campi appositamente preparati, e viene raccolto a mano senza utilizzare prodotti meccanici, allora abbiamo elementi sufficienti per affermare quali sia il prezzo di vendita giusto.

In commercio online abbiamo trovato una miriade di varietà di erba legale a prezzi più disparati.

Tutti i prodotti da noi venduti sono esclusivamente per uso tecnico, da collezione, ornamentale o per profumare gli ambienti. Non si tratta di prodotti medicinali, alimentari, da combustione e che possono essere ingeriti o assunti in alcun modo. Tenere assolutamente fuori dalla portata dei bambini. Vendita vietata ai minori di anni 18. Tutti i prodotti venduti su questo sito vanno conservati in luoghi freschi e asciutti per preservarne l’integrità materiale e olfattiva. I nostri prodotti rispettano i requisiti della  legge di riferimento, la numero 242 del 2016 e ribadita con circolare ministeriale (Mipaaf) del 25.05.2018.

Dove comprare la canapa light

Più aumenta l’offerta e più si abbassano i prezzi. Oggi su internet è possibile acquistare erba light anche per pochi euro al grammo. L’offerta è ampia e le varietà che si possono trovare online sono molteplici e di ottima qualità.

Chi acquista online può facilmente comparare i prezzi delle varie infiorescenze maschi o femmine di cannabis, confrontare le qualità e ottenere prezzi per forniture al dettaglio o all’ingrosso di cannabis light. In entrambi i casi tutte aziende che vendono online garantiscono assoluto anonimato e pieno rispetto della privacy. Il fenomeno della marijuana light è ormai dilagante, e quindi sono sempre di più i coltivatori proprietari di terreni fertili che trasformano i loro campi da colture tradizionali a coltivazione e lavorazione della canapa leggera legale. Quindi posiamo dire che la cannabis si compra prevalentemente online o al dettaglio nei piccoli negozietti o tabaccherie.

La marijuana light, altrimenti chiamata erba legale o canapa leggera, è acquistata da persone di tutte le fasce di età, sesso ed istruzione. E’ un fenomeno che non riguarda soltanto un pubblico di più giovani, ma al contrario appassiona persone di tutte le fasce di età. Come detto, la possiamo comprare online oppure nei tanti Grow shop (negozi che vendono canapa e derivati) che aprono ogni giorno nelle strade delle nostre città.

Ufficialmente la “cannabis light” non è un prodotto da combustione, ma si può collezionare o usare, tuttalpiù, come deodorante per la casa o per l’auto. Chi compra la marijuana light online lo fa spesso per la comodità che questo genere di acquisti offre; chi compra online lo fa con il Pc o con lo smartphone direttamente da casa o dall’ufficio. Comprando online si ha un’offerta maggiore, si trovano prezzi decisamente più bassi, si può scegliere di comprare al dettaglio o dal grossista. In ogni caso chi sceglie di fare acquisti di canapa online ha il grande vantaggio di poter mettere a confronto le diverse varietà di marijuana proposte, e di comprare sempre quella con il miglior rapporto qualità prezzo.

Chi compra online lo fa si per comodità, ma anche sopratutto per mantenere un certo grado di anonimato. In questo caso le spedizioni sono velocissime e i prezzi invariati. Altri, invece, preferiscono comprare l’erba legale nei negozi di sigarette o di sigarette elettroniche.

Chi invece ha la fortuna di avere vicino casa un Grow shop specializzato può scegliere di comprare la marijuana leggera in questi negozi. I Grow shop sono spesso attività aperte secondo il modello del franchising, ed il compratore ha così modo di affezionarsi ad un prodotto specifico. La maggior parte dei Grow shop abbina la vendita in negozio con la vendita online. Una scelta commerciale ben precisa, questa, adottata da molti commercianti di marijuana light online allo scopo di raggiungere personalmente la propria rete di clienti e far conoscere loro i rispettivi prodotti.

Comprendere la cannabis light

Per cercare di comprendere la cannabis e tutto quello che gira intorno a questo vastissimo universo, è preliminarmente doveroso considerare la canapa non come una sostanza psicotropa, bensì come una pianta dalle innumerevoli qualità.

E’ un dato di fatto che c’è ancora molta confusione e disinformazione intorno alla pianta di Cannabis, specialmente per quanto concerne la comprensione delle differenze tra canapa,  marijuana e hashish.

Considerando che tale informazione deriva da anni di campagne proibizioniste e demonizzanti circa la diffusione nel mondo della canapa, speriamo di essere utili nell’arginare, seppur in maniera minima, questo trend negativo e contribuire a diffondere la conoscenza e la comprensione della Cannabis per quello che effettivamente significa.

In queste pagine si possono reperire informazioni specifiche sulla pianta di cannabis che ci aiuteranno a capire meglio la diversità genetica di ogni varietà, l’impatto ambientale e la classificazione delle diverse varietà.

admin Administrator
Articolo scritto dalla redazione del sito, attingendo ad informazioni prese da siti autorevoli ed affidabili.
 

www.tetralight.it

Benvenuti su Tetralight.it
Proseguendo, dichiari di aver compiuto 18 anni

I nostri prodotti non sono medicinali, da combustione o per alimentari,
e abbiamo scelto di non venderli ai minori.

Questo sito utilizza cookie di terzi  (google analitycs) solo per statistiche relative al numero di visite e non  invia pubblicita’ di terzi .
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie. In caso contrario abbandonare la navigazione di questo sito.

admin Administrator
Articolo scritto dalla redazione del sito, attingendo ad informazioni prese da siti autorevoli ed affidabili.