Informarsi

Luglio 26, 2021

Luoghi comuni da sfatare sulla cannabis light

Dall’entrata in vigore della legge che interessa la cannabis light (legge n.242 del 2016), in Italia si è manifestato un incremento di punti vendita legali, sia fisici che online, di canapa e prodotti derivati.

Nonostante questo però rimane sempre una certa diffidenza verso questa pianta naturale.

Come qualsiasi altra pianta la cannabis può produrre effetti negativi così come quelli positivi.

A seconda dell’utilizzo, della tipologia e della quantità della canapa gli effetti possono variare molto.

Tuttavia gli effetti negativi, che rappresentano i luoghi più comuni cui subisce questa pianta, sono nella realtà dei fatti poco diffusi anche tra i consumatori abituali.

Eccezion fatta per l’effetto della fame che potrebbe sopravvenire, ci sono molti miti da sfatare sulla cannabis, in particolar modo per quanto riguarda la cannabis light che nello specifico, più che negativi, i suoi effetti siano positivi tanto da essere usati in alcuni casi anche nel campo terapeutico ( seguendo sempre le indicazioni fornite da un medico).

Con la cannabis light è possibile trattare sintomi di stress e ansia, nonché depressione, grazie alla grande quantità di CBD presente, che crea l’effetto rilassante.

Naturalmente parliamo di cannabis light certificata, acquistabile nei punti vendita e non di quella illegale.

Con quella illegale non si potrà avere alcuna garanzia né sulla sua qualità, né sulla sua tipologia o lavorazione, oltre al fatto dell’elevata presenza del THC che è il cannabidiolo che produce tutti gli effetti psicotropici che rendono la pianta proibita.

E’ questa la principale differenza quando si parla di cannabis legale e cannabis illegale.

Come accennato, nel caso in cui si soffra di una malattia particolarmente dolorosa a stadio avanzato, un medico potrebbe proporre di fare uso della cannabis legale al fine di alleviare questi malesseri.

Non parliamo di cura che porta alla guarigione ma essenzialmente di placare, in molti casi, i sintomi peggiori della malattia.

La cannabis light riesce anche contrastare, in alcuni casi, dolori e infiammazioni di natura più lieve e moderata.

admin Administrator
Articolo scritto dalla redazione del sito, attingendo ad informazioni prese da siti autorevoli ed affidabili.
Informazioni, News

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Tetralight.it

Tetralight.it riprende la vendita.

Tutti i prodotti presenti sul sito non superano lo 0,5% di THC.

La vendita è Severamente Vietata ai minori di 18 anni.

Cliccando su “Entra nel Sito” dichiari di avere più di 18 anni e acconsenti a l’utilizzo dei Coockie di Google Analitics.

admin Administrator
Articolo scritto dalla redazione del sito, attingendo ad informazioni prese da siti autorevoli ed affidabili.